Medicina Estetica

Benvenuto nel nuovo ambulatorio di medicina estetica

La procedura ed il post-trattamento del Peeling

Elisabetta G

Medicina Estetica, Peeling

No comments

Settembre 15, 2011

La tecnica del peeling utilizza l’acido tricloracetico (TCA) e gli alfa-idrossi acidi (AHA) per soggetti che desiderano migliorare il proprio aspetto esteriore in fatto di pigmentazioni cutanea e di rughe sul viso. Il peeling all’acido glicolico ed all’acido tricloracetico vengono svolte nello studio del chirurgo plastico, mentre che quello al fenolo richiede, invece, il monitoraggio ed il ricovero del paziente e richiede l’esser praticato nella sala operatoria.
Per il peeling non viene praticata nessun tipo di anestesia, e ci sono due modi per eseguirla: con gli alfa-idrossi acidi si prepara il viso con la pulizia e sgrassamento e successivamente si procede con l’applicazione di tale sostanza chimica. L’intervento, nel complesso, dura 10 minuti per l’applicazione; per il peeling si ripete una volta alla settimana per cinque o sei settimane circa. Per il TCA, invece, si prepara anche qua il volto in modo accurato; dopodiché, si procede con l’applicazione dell’acido, che avviene in 15 minuti circa ed è eseguito con due applicazioni distanziate nel mese.
Il post-trattamento di questo trattamento peeling è diverso a seconda della scelta dell’acido tricloracetico e degli alfa-idrossi acidi. Infatti, con l’AHA non sussiste nessun problema già dalle prime ore del post-trattamento; in caso si formassero delle piccole crosticine, queste non vanno levate ma trattate con la creme specifiche. Nel caso del TCA, invece, si parla di una possibilità di edema del visto che è più intenso quanto maggiore è la concentrazione della sostanza. In entrambi i casi, comunque, è da evitare l’esposizione al sole se non si è adeguatamente protetti.

Lascia un commento